Nega-Watt

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E REWAMPING DI MACCHINARI E IMPIANTI

Un macchinario a fine vita costituisce un patrimonio di risorse materiali, di lavorazioni, di energia da non sprecare con la rottamazione. Quando non totalmente obsoleto, esso può essere recuperato e gli si può dare nuova vita con una ristrutturazione profonda che lo riporta alle condizioni originarie. Contemporaneamente, si possono apportare modifiche agli impianti tecnologici in modo da renderlo più innovativo ed efficiente.

Esempio Business Plan profilo di consumo impianto Nuove Tecnologie

A tale scopo, con il nostro marchio NEGA-WATT® ci occupiamo di coordinare tutti i lavori necessari per riparare e ristrutturare la parte meccanica, sostituire l’impianto elettrico, rivedere le logiche di gestione anche alla luce delle nuove normative di sicurezza e di Industria 4.0, modificare gli impianti pneumatico ed oleodinamico per garantire una migliore efficienza nella gestione dell’energia utilizzata. Abbiamo, in alcuni casi, garantito un “saving” anche superiore al 50%, rispetto alla situazione anteriore all’intervento. Coordiniamo l’attività di tutte le entità coinvolte nel progetto in una logica di Project Management per ridurre gli imprevisti e i tempi morti. Grazie ai nostri partner, ci occupiamo inoltre di ricercare finanziamenti e incentivi che consentano, in aggiunta al risparmio in energia, di ridurre il costo complessivo dell’operazione (TEE, Iper-ammortamento, ecc.). A sinistra un esempio di Business Plan per un intervento a medio Saving. (cliccare per allargare l’immagine)

INTERVENTI ESEGUITI

PRESSA A COLLO DI CIGNO 200T CON PREMILAMIERA

Partendo dalla sola struttura meccanica, insieme con BENELLI SpA, abbiamo riqualificato una vecchia pressa a fine vita. È stato sostituito l’intero impianto idraulico secondo il nostro principio a giri variabili, mantenendo solo il vecchio serbatoio (che è poi stato, poi, riempito al 50% rispetto al volume iniziale), le guarnizioni dei cilindri e le guide di scorrimento. Rifatto l’impianto elettrico e sostituita la logica elettromeccanica con un PLC e relativo software. Aggiunte barriere di sicurezza per renderla idonea alla marcatura CE. In particolare, è stato implementato il nostro sistema di recupero quasi totale dell’energia del premi-lamiera, trasmessa tramite DC-BUS dal Driver dell’Unità di Potenza del premi-lamiera a quello della Pompa principale. Si è ottenuto un Saving complessivo fino al 50% dell’energia consumata EX-ANTE.

MACCHINE PER IL SOFFIAGGIO DI CORPI CAVI CON TESTA AD ACCUMULO

Realizzati due interventi su macchine con Testa ad Accumulo per il soffiaggio di articoli tecnici in un caso (forza di chiusura 30T) e di grossi corpi nell’altro (100T), in collaborazione con FADE Engineering. Nel primo caso, la macchina è stata completamente smontata, modificata meccanicamente e rimontata, aggiungendo un nuovo impianto oleodinamico (Saving del 60%), un nuovo impianto elettrico con PLC, una nuova motorizzazione con controllo ad inverter per l’estrusore e sostituendo le valvole pneumatiche del sistema di soffiaggio. Nel secondo caso, invece, abbiamo sostituito l’impianto idraulico di v vecchissima concezione (totalmente dissipativo) con uno nuovo a risparmio energetico, senza toccare la logica (datata) di comando della macchina. Questo è stato possibile utilizzando un PLC supplementare con nostro software che interpreta i vecchi comandi in base alle necessità del nuovo circuito. Con questo solo intervento, abbiamo ridotto il consumo della macchina (senza ulteriori modifiche, quindi fermo restando il consumo delle altre sezioni) da 120 a 60 kWh. Saving idraulico almeno pari al 70-75%. In entrambi i casi non si è reso necessario istallare un sistema di raffreddamento come quello precedente acqua-olio ed è stato eliminato il chiller dedicato.

TERMOFORMATRICI IDRAULICHE

Analogo intervento del precedente (sostituzione dell’impianto oleodinamico) eseguito anche su due macchine per Termoformatura a doppia stazione della ditta ELLEPACK, che ha curato in proprio il resto dell’intervento. La sostituzione dell’impianto oleodinamico ha consentito di ridurre il consumo elettrico dell’impianto di, almeno, il 50% e il volume del serbatoio del 75%. Ha garantito una miglior precisione nel controllo dei 4 assi, ridotto gli ingombri dell’impianto e, di conseguenza, della macchina e ridotto la rumorosità complessiva a valori ridotti. I nostri interventi sono preceduti da una fase di studio e approfondimento basata su precise rilevazioni dello stato dell’impianto, una proposta tecnico basata su prestazioni garantite e un preventivo corredato, se richiesto, da un Business Plan per la valutazione dei tempi di rientro dell’investimento. Contattateci tramite il FORM per un incontro senza impegno.

×

Ciao!

Clicca sul nome dei nostri responsabili per iniziare la chat su WhatsApp. Rispondiamo dalle 8:00 alle 18:00 o puoi scriverci una mail a info@nuovetecnologie.it

× Come possiamo aiutarti?